Solare termico acqua sanitaria

E’ un insieme di tubazioni che permette di convertire l’energia radiante del sole in energia termica.Possono essere di tipo termici piani vetrati ad acqua sottovuoto ecc.
Nel primo caso hanno una struttura attorno all’assorbitore che ne limita le dispersioni sia per convezione con l’aria che per irraggiamento poiché il vetro che ricopre la parte superiore dell’assorbitore è progettato per questa funzione: produrre mediante il solare termico acqua sanitaria.
Nel secondo caso invece, sono in grado, nei mesi in cui l’irragiamento è basso, di garantire un maggiore apporto energetico, esistono principalmente due tipi di collettori sottovuoto, detti anche collettori a tubi sottovuoto, quelli che contengono un tubo a U in cui circola direttamente il liquido che assorbe il calore e quelli Heat pipe che contengono un tubo in rame chiuso alle estremità contenente un liquido in bassa pressione che evapora riscaldandosi e si condensa nella parte alta del tubo cedendo il calore all’acqua sovrastante
I pannelli solari possono essere utilizzati sia per fornire riscaldamento, sia per la produzione di acqua sanitaria
Bisogna abbinare insieme ai pannelli anche un serbatoio che serve per immagazzinare l’acqua domestica che viene messa a contatto con il fluido tramite una serpentina. La serpentina consente al fluido di trasferire all’acqua l’energia immagazzinata senza contaminare l’acqua. Questa acqua può essere utilizzata come acqua calda nelle abitazioni (80%integrazione) o può essere utilizzata per integrare il riscaldamento a pavimento degli ambienti (10% integrazione). I pannelli solari termici sono in grado di fornire acqua calda in buone quantità ma non possono sostituire completamente gli usuali metodi di riscaldamento per via dell’incostanza dell’energia solare.
Per ammortizzare un impianto con i pannelli solari, in funzione dell’utilizzo e all’ubicazione, occorrono circa 6 anni.

Benefici:

Solare termico acqua sanitaria per l’indipendenza energetica

Possono essere molteplici come ad esempio l’indipendenza energetica, produzione di calore da fonte rinnovabile come il sole, mancanza di emissione di CO2, mancanza di emissioni di azoto e gas inquinanti.